Rispondo qui a BillieJoe : Se si comincia a dire che sono tutti vittime la storia non funziona piu’, secondo me. I soldati erano vittime nel 1918 o nel 1942 quando la scelta se essere o non essere assassini non si poteva fare. Nell’anno 2003 questa scelta c’e’ e chi sceglie le armi non ha giustificazione. Quella donna non é vittima. O meglio, é vittima di se stessa e basta. Questa é una mia opinione, chiaro, ma ci credo profondamente. Cosa ci fai in Iraq oggi? Che bandiera sventoli? Lotti per cosa? Per la PACE forse? Io mi permetto di non crederci. Se tutti fossimo piu’ consapevoli questa guerra non esisterebbe e basta, ma finché ci sono persone pronte a sparare ad altre persone senza saperne neanche il perché (“Ho avuto l’ordine di venire qui in Iraq”, hanno risposto i marines catturati) noi avremo guerre, e morti, e persone che da Donne e Uomini diventano solo Assassini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s