Monthly Archives: July 2003

Eccomi qui, seduta davanti al pc nell’ostello ai bordi del Vonderlpark nella vivace Amsterdam. Sono circa 9 giorni che giro per le piu’belle citta’ d’eúropa e sto bene, per quanto póssa interessare a chi legge qui. Sto alla grande e quando torno avro’veramente molte cose da raccontare…

Sono veramente stanchissima. Pensare al viaggio che ci aspetta e’ pazzesco, perché mentre scrivo ogni tanto non mi pare vero e devo girarmi e fissare per qualche secondo lo zaino di 10 kili. Solo cosi’ realizzo che sul serio sta tutto per cominciare. Sono felice e lo zaino e’ pienissimo: block notes per le memorie future, i fagolosi, la sciarpina per mont saint michel, le magliette per il caldo, i soldini, il biglietto, la tessera degli ostelli, la pimpa con la sciarpina da viaggio, la macchina fotografica ecc… Non ci sta piu’ nulla. Per altri 12 giorni non vedro’ questa mia azzurrissima camera, la mia famiglia, il mio Mac, il mio motorino, la mia Bologna. Credo che sentirò una certa malinconia. Io sono fatta cosi’, appena lascio un posto già mi manca, anche se ci vivo da sempre. Voglio fare foto, amare le città e la gente che vedrò.

Truffa aggravata ai danni dei dark suicidi dei blog. Verremo impiccati? “Me ne frego” e domani notte parto per la Francia e l’Olanda. Alle 2 abbiamo il treno per Torino e inizierà cosi’ il nostro costosissimo interrail. Sappiate che alle Ferrovie dello Stato vi truffano. Sempre. Non sanno niente, inventano, dicono persino che il confine italiano non esiste. Le Ferrovie Italiane fanno schifo, e i Ferrovieri della biglietteria internazionale di Bologna sono una vergogna. Io in ogni caso sono felice e poco m’importa di quanto spenderemo perché mi sono messa da parte i soldini e questo viaggio me lo sogno da una vita. Oltre a questo, di bello c’e’ che l’altra sera abbiamo fatto una bella grigliata a Monte Donato, sui colli. C’eravamo quasi tutti ed e’ stato davvero bello, in una splendida notte caldissima.

Ieri sera sono stata con Lory e Paolo in Piazza Maggiore perché proiettavano La stanza del figlio di Moretti. Era prevista anche la presenza del regista in persona, e cosi’ e’ stato, anche se solo dopo numerosissime polemiche varie. La recensione del film la lascio fare a lory, che e’ piu’ bravo, io voglio solo dire che Nanni Moretti non mi sta molto simpatico. Diciamo pure che non lo e’ per nulla, simpatico. Oltretutto e’ di un’egocentrismo sfrenato. Ha creduto possibile che 1000 persone avessero voglia di ascoltare per mezzora pagine del suo noiosissimo diario, mentre in realtà desideravamo solo vedere il benedetto film. Insomma, per quanto incredibile sia, pur non essendo certo fascista e con tanto di bandiera della pace appesa al balcone, ammetto che il signor Nanni Moretti non mi piace. Il film invece si, abbastanza.

Manca davvero una manciata di giorni a quando prenderemo il treno delle 2 che fa Bologna-Torino.. Al mattino saremo già in Francia, dove io non sono mai stata. Sembra un sogno 🙂

SOLO UNA COSA: BELASSI 92 AHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHH AHAHAHAHAHAHHHHHAHHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHA HAHAHAHHAHAHAHAHAHAH HAHAHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAH …..mmmmmmmmmmm….agghiacciante 🙂 …..Ora comunque i conti col liceo son chiusi…io e il mio 83 leviamo gli stracci e ci rechiamo all’università….

Ho fatto shopping, sono uscita tutte le sere, sono stata un intero pomeriggio ad odorare i libri della biblioteca, mi sono persino messa a leggere delle strane strofe di Attilio Bertolucci! Io sto facendo tutto quello che desideravo fare da troppo tempo. Ma questa sera sono davvero stanca, e non mi dispiace piu’ di tanto che non siamo usciti. La pimpa é appesa ai fili della terrazza per le orecchie e la coda: tra poco andrò a controllare se si é asciugata e se potrò dormirci insieme, stanotte. Mi rendo conto di quanto i miei post siano inutili ultimamente, ma per quanto mi vada di scrivere non trovo grandi cose di cui parlare. Potrei concentrarmi su Berlusconi e gli altri porci che ci governano, ma non ne ho voglia affatto.