Monthly Archives: March 2004

Ok…non ho studiato…

Ok…non ho studiato praticamente nulla. Lo ammetto. Non ho studiato nulla e domani c’e’ il primo parziale di diritto. Ma fra 2 giorni sarò a Barça…figuriamoci cosa mi può fregare del parziale di diritto! L’unica cosa che mi distrae dal viaggio e’ il pensiero di chi non vedrò per una settimana, ma si e’ pensato che in fondo non ci farà male e anzi farà venir ancora piu’ voglia di vedersi, no? Speriamo valà!

E' agghiacciante q…

E’ agghiacciante quel che e’ successo a Madrid oggi: il sangue, la paura, le lacrime, i feriti, i morti. Guardavo la tivù allibita e piangevo. Sono immagini che mi ricordano pericolosamente quelle dell’attentato alla stazione della mia Bologna, e poi davanti al dolore della gente io reagisco cosi’. ____ Tra pochi giorni se tutto va bene dovrei essere a Barcellona dalla Silvietta e credo che trovero’ un paese in lutto, impaurito, in ansia. Però ho tanta voglia di essere felice, di vedere la Silvia e raccontarle duemila stronzate, sentirla grugnire mentre mi racconta le sue, girare per la città, bagnare i piedini nel mare, bere sangria, andare insieme al concerto di Markus. E poi c’e’ qualcuno di cui sentirò molto la mancanza, a cui porterò un sassolino o una conchiglietta, se ce ne sono. A cui scrivero’ una letterina e il cui pensiero mi farà sorridere felice mentre salirò sull’aereo per tornare a casa. E’ bello aver qualcosa per cui tornare. ____Intanto qui continua ad andare tutto bene, direi splendidamente. Non riesco nemmeno a crederci a quel che mi sta succedendo…cose troppo tenere, troppo belle..Comunque basta!, devo studiare Diritto! Il gruppo di studio funziona veramente di merda! Niccolò se ne va a Catania fino al giorno prima dell’esame, la Carlotta se piove non si muove da casa, io son sempre malata e non sto studiando niente, la Vicky fa la dieta e quindi e’ deconcentrata…che sfacelo…

Nella mia cameretta …

Nella mia cameretta c’e’ profumo di mimose, fiore che io adoro. Al di là dell’8 marzo intendo. Questa sera mi sono divertita e ho persino assistito all’orribile scena di sette soggetti che al Qui Quoz hanno improvvisato una specie di osceno spogliarello in perizoma…mio dio…ahahha..però che ridere, facevano morire! ____ Ma poi questa é stata in generale proprio una bella giornata: il pomeriggio era passato in modo tenero studiando Diritto Pubblico in compagnia di un certo dolcissimo geologo che s’e’ preso la briga di venirmi a trovare (dato che quando nevica vengo irrimediabilmente reclusa in casa). Mi piace studiarci insieme, guardarlo mentre osserva perplesso i suoi grafici per il prossimo esame, di cui io non capisco nulla. ______ Sto bene, sto bene. Devo solo fare come mi han suggerito in molti: lasciare che le cose succedano da sole, senza agitarmi o preoccuparmi, e non farmi rincoglionire dal fatto che tutto sembra avere l’inevitabilità dei film. ____ Poi non racconto quel che e’ successo a Lory a Barça perché non ce n’e’ bisogno, nel caso c’e’ il suo sito. Sono solo contenta che sia andato tutto bene, e quando torna si beccherà un bel cricco sul naso. Scemo d’un Puffo che sei. ___Vado a nanna che crepo di sonno…

Appena di ritorno da…

Appena di ritorno da una serata piuttosto carina all’Estragon, con tanto di aria densa di fumo e musica a volume paranoico. Tra l’altro data la mancanza di soldi mi accingevo a passare una serata da vera rabbina, quando mi é saltata alla mente un’idea brillante, una sorta di illuminazione divina: “Guarda per terra!”….E abbassando gli occhi, proprio accanto ai miei piedi, non mi vedo una banconota da 10 euro tutta sporchina che mi sorride?? Si si c’e’ DAVVERO!!! ____ Li ho tirati su trionfante, sventolandoli felice, e li ho spesi proprio tutti: giacca nel guardaroba, coca cola, eccetera…____ Che dire poi? Magari che talvolta la mente di certe persone mi sfugge, ma pazienza. Ho giurato a me stessa di non preoccuparmi piu, che vada come deve andare e bona lé.

Sono in università, …

Sono in università, aspetto l’ora giusta per andare in viale Berti Pichat per la lezione di diritto pubblico e sono contenta. Sono contenta perchè è una bella giornata, con tanto di sole e neve ai lati delle strade, e poi perchè ieri sera sono stata felice, felicissima, e anche perchè mancano 14 giorni a Barcellona.

e ho nelle cuffiette questa canzone pazzesca dei goo goo dolls che dice:

“…you cant’t flight the tears that ain’t coming / or the moment of truth in your lies/ WHEN EVERYTHING FEELS LIKE THE MOVIES/ YEAH YOU BLEED JUST TO KNOW YOU’RE ALIVE…”

Insomma va tutto bene,il 16 ho il parziale di diritto e posso farcela.

Mal di testa fortiss…

Mal di testa fortissimo per cui ora me ne vado a letto, anche se non avrei sonno.
Comunque ho studiato Diritto Pubblico per un paio d’ore, ho scritto appunti e riassunti alla mia maniera meticolosa e precisina, e sono abbastanza soddisfatta di me stessa. ___ Nel frattempo m’e’ venuto da pensare a quanto sia bello vedere la gente attorno a sé che cresce. Non mi riferisco a qualcuno in particolare, ma dico in generale. Cioé pensare che fino a un paio d’anni fa mi sentivo una bambina deficiente e al mattino prendevo il the alle macchinette della scuola con gente assurda, sbarbi dalle manie politiche megalomani, adolescenti con i brufoli….e che passavo gli intervalli seduta al mio banco guardando le colline fuori dalla finestra e cercando di non ascoltare le problematiche sessuali-affettive delle mie compagne… ___ E adesso invece sono tutti un po’ cresciuti, e parlo con gente per lo piu’ intelligente, che ha già quell’aria un po’ adulta che mi piace tanto. Mi pare davvero come in quella canzone di Guccini che dice che “a vent’anni e’ tutto ancora intero” …______Poi tanto per continuare sul filone cinematografico oggi mi sono infilata i Moon Boot e sotto allegri fiocchi di neve sono scesa in strada e sono andata a prendere alla fermata dell’autobus una certa persona. Siamo tornati verso casa mia arrancando sui cumuli di neve, ridendo, scivolando, e tirandoci palle. Passato il pomeriggio a bere the, mangiando biscottini e studiando. Sono felice.