Che bello che bello!!! Ieri sera con Marci, Frio, Ivan&Ivan abbiam mangiato alla festa dell’unità!

Il signor Frio si é preso il cinghiale, il signor Marci il Piatto del Buongustaio, il signor Ivan polenta col ragù e prosciutto cotto al forno con cipolline in aceto balsamico, io la mia grami-gna-gna verde col ragu’ di salsiccia, l’altro signor Ivan, quello dotato di ali, ha preso LA FARAONA…

Evviva! Sono stata cosi’ felice! Tutti sorridevano e li ho persino ritratti in un disegnino molto realistico…

Lui m’ha riempita di bacini e complimenti, e io sono andata a nanna che piu’ felice non si poteva.

Qualche minuto prima di svegliarmi, però, ho fatto un sogno orribile.

Ero in una chiesa enorme, tipo san petronio, con la silvietta e marco. C’era tantissima luce, e tantissima gente che pregava ed erano tutti molto commossi.

Io non capivo ma sentivo che qualcosa non andava, mi parevano tutti matti. Poi all’improvviso ho capito che quel giorno c’era un sacrificio, una cosa animalesca e schifosa e ho alzato gli occhi e sul crocifisso c’era Ivan. Non si ribellava, e fissava nel vuoto, come se la cosa fosse ormai inevitabile.

Io ho fissato la scena senza sapere che fare, mi veniva da urlare ma non riuscivo, e alla fine gli tagliavano persino la testa, come nei filmati che mandano quegli psicopatici musulmani integralisti che sgozzano gli americani.

In quel preciso momento ho pensato: é morto, non c’e’ piu’! Lui non c’e’ piu’, non c’e’ piu’, pensavo. Mi sono messa a piangere disperatamente, e urlavo, finalmente, e il solo pensiero che lui non c’era piu’ e non ci sarebbe stato MAI piu’ mi faceva morire.

Poi mi sono svegliata e il cuore mi batteva all’impazzata.

Credo che questa sia la reazione della mia mente alla schifezze e agli orrori che ci fanno vedere nei tg all’ora di cena. Ormai si parla di gente sgozzata come d’una cosa normale, la mia testolina si doveva pur sfogare da qualche parte, no?

Quando mi sono svegliata e ho capito che non era successo nulla e avevo solo sognato ho cacciato un gran respirone.

In olanda l’eutanasia é ora legale anche per i bambini sotto i 12 anni che stravolti dal dolore della malattia non hanno piu’ una speranza di vita.

La trovo una scelta umana e civile, d’una società senz’altro più evoluta della nostra che ancora celebriamo la sofferenza e il martirio come un qualcosa di necessario.

L’eterna convinzione cattolica che l’uomo abbia una colpa originaria da espiare serve ormai a coprire quel che l’uomo compie in vita.

Se anche esistesse un dio qualunque, io credo che non vorrebbe mai vedere un bambino o chi altro soffrire senza un motivo o una qualunque speranza di guarigione. Non siamo qui per espiare un bel niente, siam qui per vivere e cercare d’esser felici, stop.

Mi ha detto Luis che al tg2 il servizio sull’eutanasia si concludeva dicendo che la vera umanità sta nelle cure palliative del dolore…e cazzate simili.

Se mai il signore o la signora giornalista avranno un tumore incurabile e soffriranno atrocemente ne riparleremo eh?

1 thought on “

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s