i funghi fritti e il nuovo cade

Pomeriggio relax a casa del ricciolino: abbiamo impanato e fritto dei funghi porcini per un pranzo sperimentale, e poi ci siamo addormentati sul suo lettino al fresco, sonnolenti e pigrissimi.
Da domani ricomincia lo studio, con l’ennesimo programma omnicomprensivo destinato a fallire ineluttabilmente entro breve. E dire che ogni volta ci credo profondamente!
Sarà il caldo, sarà la pressione bassa, ma mi sento proprio sfinita.
E poi ieri sera ho fatto quasi tardi a Cade, che davvero è diventato un altro posto, diversissimo, molto più fico.
Hanno messo tanti tavolini con delle belle sedie, dei bungalow sopraelevati con dei tavolini indiani bassi, dove si mangia e beve sdraiati su cuscini, e poi un bar in più, i parcheggiatori, il ristorante, musica più fighettina, e musica dal vivo. Ieri sera poi, c’era un comico di zelig che faceva uno spettacolo e quindi si era radunata una marea di gente.
E’ proprio cambiato totalmente, ed era anche ora. Ci sono un po’ troppi snob, ma nel complesso un miglioramento incredibile! Ora si che ci si può tornare! Via i dark suicidi, via gli psicolabili, via tutti! Urrà!

8 thoughts on “i funghi fritti e il nuovo cade

  1. simak

    A me era stato riferito che “cade” era un posto molto fighettissimo.

    Tenendo conto che i fighetti da orticaria me li devo sorbire tutti i giorni di fronte casa (al “Cafè Aldrovandi”) avevo evitato.

    Va a finire che ho sbagliato.

    Reply
  2. anonimo

    ma no, è che io ne frequento ben pochi di fighetti e quindi posso sopportare 🙂

    in realtà è carino il posto, alla gente non c’è da farci granchè caso. Intanto è all’aperto, con i tavolini e le sedie, fa fresco perchè è in campagna, e poi non ci son problemi a parcheggiare perchè c’è un pratone enorme con i parcheggiatori…

    piuttosto che passare mezza serata a cercar un buco in cui mettere la macchina per tutto il centro…e poi patire pure un gran caldo…

    Reply
  3. amarcord69

    signorina, a me quando mi hanno programmata geneticamente mi hanno programmata col dolce incorporato e di cui non posso fare a meno 🙂
    bella serata la sua!
    baci
    marietta

    Reply
  4. simak

    Beh, cara elisina, noi il giardino ce lo si ha a casa in piazza aldrovandi, con tanto di affresco.

    Chiedi a giovanni se non ci credi.

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s