Monthly Archives: November 2006

Skippin' over the ocean like a stone

Everybody’s talkin’ at me
I don’t hear a word they’re sayin’
Only the echoes of my mind
People stop and stare
I can’t see their faces
Only the shadows of their eyes
I’m goin’ where the sun keeps shinin’
through the pourin’ rain
Goin’ where the weather suits my clothes
Bankin’ off of the northeast wind
Sailin’ on a summer breeze
Skippin’ over the ocean like a stone

Nilsson- Everybody’s talkin’

la nebbia e colombo

Bologna s’è svegliata avvolta dalla sua prima nebbia e io ho sorriso quando mi sono accorta che la Torre degli Asinelli a metà della sua altezza scompariva completamente in un ovattato nulla (il che è circa come vedere lo skyline di Manhattan senza le twin towers…mica cavoli).
Avvolta da quell’atmosfera sfuocata ho girato per negozi con Sara riuscendo a non comprare niente,  e inoltre ho incrociato in via Indipendenza lo sguardo di Gherardo Colombo resistendo non so come al desiderio irrefrenabile di gettarmi ai suoi piedi e di giurare eterno amore a lui e a tutto il pool di ManiPulite.

E comunque, se posso dirlo senza sembrare ingrata, il novembre a 20° centrigradi ha scassato le scatole!
E’ ora che si palesi il torbido clima da inverno padano, altrimenti non avro’ il coraggio di mettere piede ai banchetti natalizi di Santa Lucia che hanno già aperto e che io tanto amo…

elisina depressa!

Che schifezza di giornata! Sono di un umore brutto e irritabile, discuto con chiunque e dopo due anni di metodi educativi montessoriani ho persino tirato una sculacciata alla Polpetta….è proprio la fine.
Come non bastasse ora mi aspettano due ore di macroeconomia e quando usciro’ alle 19 sarà talmente buio da sembrar notte.
Io sarò sfinita e non avro’ voglia di uscire, qualcuno si incazzerà perchè non esco, e a me verrà mal di testa.
Chi vorrei che mi capisse non lo fa, Sara non l’ho vista, Ste starà consegnando i suoi compitini a Siena, e per grazia divina per lo meno tra poco trovo Claudia a lezione.

Certe felicità caramellose mi sembrano lontane secoli e secoli, e l’unico desiderio di oggi è che sia presto domattina.