Sveglia un quarto a mezzogiorno

Sveglia un quarto a mezzogiorno, leggermente intontita dopo una notte di sogni fitti iniziata alle 5 del mattino e finita solo una frazione di secondo prima di aprire gli occhi.
Ho dovuto concentrarmi un pochetto per distinguere le cose sognate da quelle vere, rigirandomi per un tempo indefinito nel tepore del letto, e infine mi sono alzata con la speranza infantile che fuori dalla finestra ci fosse il sole. E c’è.
Non so se sia indice di qualcosa il fatto di comprare un giornale al mattino e di leggerselo a notte fonda per addormentarsi, ma sono certa che se mai fosse indicativo di qualcosa sarebbe di sicuro qualcosa di buono.
Da annotare la visione in sequenza di Mediterraneo e Il deserto dei tartari, il mio sonno, le fotografie, fare spese con Sara e Matte, l’eccellente l’inversione a U in via Irnerio, e tutto il resto.
Per quanto da questo stupidissimo riassunto non sembri affatto, sono giornate poetiche e felici, un po’ come a esser dentro al testo di Tonight tonight.

6 thoughts on “Sveglia un quarto a mezzogiorno

  1. anonimo

    visto che ne parlano come una cosa incredibile, mi tocchera’ riascoltare la canzone e capire cos’e’ che “capita solo poche volte nella vita..”
    A.

    Reply
  2. nunu83

    non ti conosco affatto.ho letto poche cose sul tuo blog,mi sembra ridicolo anche lasciare questo messaggio..ma..secondo me saresti un’amica,non dico perfetta,ma quasi..ed è difficile trovare persone interessanti oggi..sarà che la mia realtà è diversa dalla tua..
    ti auguro tutto il bene possibile.

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s