Through the spring, and the winter, and the morning

Cielo azzurro incanto, nessuna nuvola, qualche bianca scia di aeroplano che scompare in fretta.

Guardando ai dettagli mi accorgo che ho i capelli più lunghi di quanto non li abbia mai avuti negli ultimi dieci anni, cioè da quando decisi che volevo darmi un tono e mi feci un taglio da scema di cui mi pentii immediatamente.
Forse li lascio finalmente crescere perchè sono cresciuta un pò anche io, dentro, non so dove ma da qualche parte di sicuro. O forse li lascio crescere perchè banalmente non mi va di andare a farmeli tagliare.

Ho comprato dei vasi, e dei bulbi olandesi di fiori molto colorati. Devo soltanto comprare del terriccio, e piantarli tutti, poi aspettare che crescano e che mi sussurrino in coro che è finalmente giugno.

3 thoughts on “Through the spring, and the winter, and the morning

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s