somiglianze e differenze

Foto 124
Quasi improvvisamente è tutto molto nuovo e molto "tuo".
La libreria che ti sei comprata e su cui hai disposto in  doppia fila ordinata i libri della tua vita, o almeno diciamo una parte dei libri della tua vita.
Il soffitto azzurro cielo, i quadri che tornano alle pareti, la mongolfiera che torna a volare, il faro che torna ad accendersi.

Questa notte hai sognato una ragazza, una di quelle bionde con i capelli fini che entrano sempre nel negozio dove lavori. 
Ti veniva dinanzi, e ti recitava una poesia, una poesia che lei conosceva a memoria ma senza saperne l’origine, come se l’avesse sentita in un film o chissà dove.

Così sono d’autunno i castagneti di Bursa
le foglie dopo la pioggia…

Tu, nello sentire quelle parole tanto amate, esclamavi felice "Hikmet!", ma lei pareva non capirti, e si allontava.

5 thoughts on “somiglianze e differenze

  1. texmic

    Il faro torna a farare…
    la ragazzotta ha saltato un pezzo fondamentale: I tuoi occhi i tuoi occhi i tuoi occhi
    e l’ermes passa, così puoi tornare a leggere la gazzetta dello sport al bar! 😉

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s