Sono quasi le due di notte e me ne sto ugualmente qui, senza niente da fare in particolare, a ciambellare tra vestitini inglesi (sono tornate di moda le paillettes) e recensioni di concerti islandesi.
Vorrei una casa, e vorrei un altro lavoro, ma le due cose mica si combinano tanto bene.
Eppure oggi dentro a quello stramaledetto palazzo color schifo mi hanno fatta arrabbiare da matti, e quel che spreferisco è proprio che abbiano il potere di farlo, di farmi innervosire, di rovinare i miei piani.
Spero che un giorno qualcuno di loro finisca qui per caso cercando notizie su qualche cazzata, e legga quanto li odio tutti quanti.
Lo so che l’altra notte, sotto a due piumoni, con i piedini intrecciati ai suoi, mi sono addormentata blaterando scemenze su quanto vorrei essere buona e serafica e piena d’amore per l’umanità, ma lo dico già da ora, mi sa che non ce la farò, il mondo è troppo brutto e cattivo, e io non sono una Tiziano Terzani in gonnella, non ce l’ho la barba bianca e quindi sticazzi.
Intanto, mentre perdo tempo in queste cose che non dovrebbero nemmeno sfiorarmi, è già il due dicembre, queste giornate stanno semplicemente correndo, e io vorrei solamente fabbricare regali di natale discutibili, mettere le lucine a stella alla finestra, e dipingere quadri colorati.
Mi viene in mente quella poesia di Cardarelli sull’amore che fa volare il tempo, e penso che aveva ragione…

2 thoughts on “

  1. sciroppato

     Sono tornato qua per leggerti e per inalare l’aria bolognese, cui potrebbe ispirarmi un po’ :). No, voglio solo salutarti in questo dicembre. Grazie per l’aiuto di tanto tempo fa. La chiave per la felicità … non ce l’ho neanch’io.
    Ho quasi finito il primo libro di Giordano. Mi sono piaciuti la ricchezza del vocabolario, lo stile e come ha dettagliato la personalità dei protagonisti. Capisci che sto leggendolo in italiano. Se l’hai letto anche tu, come l’hai digerito?
    Come dire che ti stimo … abbraccio … ti voglio bene … sei una persona affabile !!!

    Reply
  2. elisina

    Grazie Staf, che gentile… ormai sono passati tanti anni e tu parli italiano sempre meglio.
    Pensa che questo mio blog compie 7 anni, è un bambino grande!
    Il libro di Giordano (La solitudine dei numeri primi, vero?), non l’ho letto, ma credo lo farò prima o poi…

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s