Ma quanto sono belle le tempeste di neve che bloccano le strade e ti costringono a dormire da me?
E poi farti mettere un pigiama indecoroso alle quattro del mattino, dormire appiccicati nel mio micro letto, e svegliarsi che fuori tutto – e intendo proprio TUTTO – è coperto da trenta centimetri di neve.
Le cose più semplici, fare finta che sia la mattina di Natale anche se non lo è, fare le derapate nel parcheggio della coop che neanche dei maragli di periferia.
Questo pomeriggio, sui colli, tra personaggi misteriosi che tentavano di sciare sopra una carcassa di Vespa 50, bob e slittini, completi da sci, e rotoloni vari, ho pensato che a me, farti il caffè con la moka, mette proprio felicità.

8 thoughts on “

  1. ElisinoB

    Il tuo blog mi piace proprio perché in ogni singolo post lasci trapelare il tuo lato romantico. Se non dovessimo sentirci prima, auguri di buon Natale. Ciao!

    Reply
  2. jonsonbeen

    Buonasera,
    Devo dire che la foto ha tutte le carte in regola per diventare "storica"…
    immagino un nonno che la mostra al nipotino dicendo: "Eh quella si che fu una grande nevicata…".

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s