La crisi la crisi la crisi la crisi, spread lo spread lo spread.
E' tutto un girotondo di ansie, panico, preoccupazione, roba che sale, roba che scende, roba immobile, recessione, fallimento, default, caos, disoccupazione, suicidi, e via discorrendo. C'è da ammattire se uno ha un mutuo da pagare o una famiglia da mantenere. Io non ho mai pensato concretamente all'idea di perdere il mio lavoro, ma tutto sommato, se ci penso utilizzando tutti i periodi ipotetici del caso, non credo che vivrei peggio lavorando in un caffè di Berlino, o altrove. Magari, da un tremendo patatrack, noi due riusciremmo a cavarci qualcosa di buono,e io potrei vivere facendo torte al cioccolato. Oh sì, sarebbe bellissimo vivere facendo torte, e starei tutto il giorno con Polpetta a ideare nuove leccornie, e poi verremmo a prenderti al lavoro, facendo frusciare tutte le foglie secche di Berlino.
Comunque oggi è venerdì, il giorno dell'amore, e come dici tu è meglio fare scorta di biscotti osso.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s