giorni di vento siberiano

Neve, neve ovunque, la più grande nevicata di sempre. Ed è inutile che ci proviate, maledetti, io non mi lamenterò mai! Potete continuare a lanciare allarmi tremendi, spargere panico e dichiarare stati di calamità, ma tutto ciò non ha nessun effetto su di me, perchè a me la neve fa fare i sorrisetti e basta.
Basta dire che in questo weekend di immobilità forzata siamo rimasti bloccati insieme, ho potuto farti il peggior tè degli ultimi 150 anni, abbiamo fatto la pizza, e mangiato tagliolini al salmone e dormito un sacco e sognato e fatto un pupazzo di neve di dubbia moralità davanti a San Michele in Bosco. Cose felici in sequenza, come quando siamo in vacanza e facciamo solo quello che ci va.

Mentre oggi splende un magnifico e rassicurante sole, domani nevicherà di nuovo, io dovrò spalare per parcheggiare l’auto al lavoro, e dovrò verificare l’ibernazione del mio motorino sotto un quintale di roba ghiacciata, ma chissenefrega. Questa portentosa nevicata e questo vento siberiano, hanno trasformato per qualche giorno un inverno tiepido e mite in un inverno vero, antico, un inverno dell’est. Scrivo una cosa che forse in futuro a rileggerla mi farà ridere di pietà, ma ecco, mi sento vicina alla Natura in questi giorni, mi sembra che comandi lei, e la sensazione mi piace. E’ come un ritorno alle origini, come vivere di nuovo ascoltando il mondo, con gli occhi in su.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s