Monthly Archives: January 2014

lassù.

Il duemilaequattordici è iniziato nel cuore di Parigi, da qualche parte vicino all’Opera, tra i bonne année urlati e i clacson allegri delle auto. Ed è stato bello essere lì per strada, in un posto qualsiasi, circondati da completi sconosciuti, e ridere e stringerci la mano e poi camminare lungo la Senna fino al Louvre, guardando la gente ballare musiche sceme dietro i vetri dei Bateaux attraccati a riva. Quelli parigini sono stati giorni felicissimi, ma una volta tanto avevamo anche voglia di tornare a Bologna, per occuparci della nostra casa, per costruire il nostro spazio lassù sui tetti. La casa ancora adesso la guardo di sottecchi e mi pare un sogno, mi pare più bella di quanto potessi persino desiderarla, ed è lì che tornerò ogni sera, tra quell’odore buono di legno e quella bella luce aperta sul mondo. E’ una sensazione divina.

Advertisements