imageÈ un giorno di ferie, uno di quei giorni estivi prima della partenza che sembrano quasi sospesi in aria, in qualche altra dimensione. Sono al parco con la piccola bestia, stese su un telo all’ombra dei platani, circondata dai bellissimi pezzi di corteccia grigi e marroni che si staccano dal tronco. È caldo ma non troppo, si sta bene e l’aria sa di menta. Se socchiudo gli occhi, l’universo pare un quadro dei macchiaioli.

E’ l’estate, esattamente come te l’aspetti  e anche come la vorresti. È un’estate di assenza, di struggimento, malinconia, di contemplazione.

È estate e non volevo dire niente, volevo solo fermare questo esatto momento, con il suo dolore e con la sua bellezza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s